Il Free Comic Book Day Italia non ci ha convinto. Ecco perché.

Sabato scorso – 30 novembre – ho preso parte anche io al Free Comic Book Day Italia e in questo breve articolo di commento vi racconterò perché l’ho trovato profondamente deludente. 
Ho avuto modo in passato di assistere a una simile iniziativa anche in Francia e il mio errore è stato quello di aspettarmi una replica alla francese anche su suolo italiano. 
Per chi non lo sapesse in Francia (e Belgio) il fumetto è una vera e propria religione culturale e iniziative di questo tipo sono fatte con l’intento di promuovere il fumetto e la sua lettura sia tra i grandi sia tra i piccoli. 

Partendo da questo presupposto non ho potuto che restare deluso prendendo tutti i dodici albi disponibili per il Free Comic Book Day Italia e constatando che nella maggior parte dei casi (10 su 12) si trattava di anteprime o di primi capitoli costruiti sotto forma di albi per creare attesa o effetto cliffhanger e rimandare poi alle fumetterie a gennaio per l’acquisto del volume intero. 

Insomma una mega marchettona (ma non è questo il punto perché salvo informazioni differenti che al momento non mi risultano gli editori aderenti si sono finanziati e quindi hanno il diritti od fare ciò che vogliono) che invece nella mia testa aveva le sembianze dell’iniziativa di promozione del fumetto in Italia.
Siamo lontani anni luce da un’educazione al fumetto. Sarebbe bello l’anno prossimo fare meno (un solo albo più corposo magari) con dei contenuti più significativi, magari inediti, magari che rendano quell’albo da collezione, magari coinvolgendo le scuole e le edicole che sono sempre più con un piede nel baratro.
Insomma una politica per la diffusione e la promozione del fumetto si può disegnare in maniera forte e decisa anche senza dover per forza sponsorizzare le proprie prossime uscite. 

Mi voglio sforzare per trovare un lato positivo nella chiusura di questo articolo.  Partecipare al Free Comic Book Day Italia mi ha fatto scoprire una fumetteria che non conoscevo e che se non ci fosse stata questa circostanza sarebbe rimasta (almeno per me) sconosciuta.  Riparto da qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...