“Alla luce del Faro” di Roberto Scanarotti: un ricordo indelebile della Fondazione Il Faro

Ci sono luoghi dove tante storie si incontrano, si intrecciano, e si lasciano, dopo esser divenute migliori, per andare verso altri luoghi.

Uno di questi, è senza dubbio la Fondazione Il Faro, che da oltre vent’anni si occupa della crescita e dell’inclusione sociale di quei giovani che, per i motivi più diversi, hanno meno opportunità degli altri: nella sua lunga storia, infatti, la Fondazione ha formato e accompagnato nel mondo del lavoro migliaia di ragazze e ragazzi, rendendoli donne e uomini migliori.

Anche la storia di Liberementi è legata a quella della Fondazione Il Faro: il 27 febbraio del 2017, infatti, presso il Foyer del Teatro del Lido di Ostia, Alla luce del Faro – Storie in salita di giovani coraggiosi di Roberto Scanarotti, edito da Equinozi, è stato il libro oggetto della prima presentazione promossa e organizzata da Liberementi. Possiamo dire, quindi, che la Fondazione Il Faro ci abbia tenuto “a battesimo”, e noi siamo davvero felici e onorati di questo.

È invece con grande tristezza, che nei giorni scorsi abbiamo appreso come la Fondazione, alla fine dell’anno, concluderà il suo percorso.

Ed ecco che, allora, il libro Alla luce del Faro diviene non solo il racconto di quanto svolto in questi ultimi vent’anni di operato, ma lo strumento che resisterà allo scorrere inesorabile del tempo, alle vicissitudini che modificano il percorso della vita, così da essere il mezzo per tramandare quanto fatto, a chi verrà dopo di noi.

Tutte le storie e tutte le vite raccontate all’interno del libro, e che sono solo una piccolissima parte di quelle passate attraverso la Fondazione, diventano una testimonianza immortale, una volta che, allo scoccare del nuovo anno, Il Faro smetterà di esistere.

Perché, ogni vita ha il suo spessore, e ogni vita ha la sua storia da raccontare, con qualcosa da insegnare, e tra le pagine de Alla luce del Faro, così come tra le aule della Fondazione Il Faro, c’è tanto di bello da imparare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...