Un mese di letture: quattro proposte in uscita a dicembre

Dicembre è il mese del Natale, e quale miglior regalo che un libro? Ecco quattro proposte, di altrettanti volumi in uscita questo mese, da poter acquistare, incartare e depositare sotto l’albero.

 

La prima proposta è La casa delle voci di Donato Carrisi, il maestro italiano del thriller, che torna in libreria lunedì, esattamente 365 giorni dopo Il gioco del suggeritore, sempre per Longanesi Editore.

Pietro Gerber non è uno psicologo come gli altri. La sua specializzazione è l’ipnosi e i suoi pazienti hanno una cosa in comune: sono bambini. Spesso traumatizzati, segnati da eventi drammatici o in possesso di informazioni importanti sepolte nella loro fragile memoria, di cui polizia e magistrati si servono per le indagini. Pietro è il migliore di tutta Firenze, dove è conosciuto come l’addormentatore di bambini. Ma quando riceve una telefonata dall’altro capo del mondo da parte di una collega australiana che gli raccomanda una paziente, Pietro reagisce con perplessità e diffidenza. Perché Hanna Hall è un’adulta. Hanna è tormentata da un ricordo vivido, ma che potrebbe non essere reale: un omicidio. E per capire se quel frammento di memoria corrisponde alla verità o è un’illusione, ha disperato bisogno di Pietro Gerber. Hanna è un’adulta oggi, ma quel ricordo risale alla sua infanzia. E Pietro dovrà aiutarla a far riemergere la bambina che è ancora dentro di lei. Una bambina dai molti nomi, tenuta sempre lontana dagli estranei e che, con la sua famiglia, viveva felice in un luogo incantato: la «casa delle voci». Quella bambina, a dieci anni, ha assistito a un omicidio. O forse non ha semplicemente visto. Forse l’assassina è proprio lei.

 

Il giorno seguente, martedì 3 dicembre, sarà il turno di Maurizio De Giovanni, con Nozze per i bastardi di Pizzofalcone, per Einaudi, decimo capitolo delle vicende legate all’ispettore Lojacono.

Un momento che dovrebbe essere meraviglioso si trasforma in tragedia. Incaricati delle indagini sono ancora loro: i Bastardi di Pizzofalcone. Un nuovo caso per la squadra di poliziotti più scalcinata e infallibile della questura partenopea. Una ragazza, nuda, in una grotta che affaccia su una spiaggia appartata della città; l’hanno uccisa con una coltellata al cuore. Un abito da sposa che galleggia sull’acqua. In un febbraio gelido che sembra ricacciare indietro nell’anima i sentimenti, impedendogli di uscire alla luce del sole, Lojacono e i Bastardi si trovano a indagare su un omicidio che non ha alcuna spiegazione evidente. O forse ne ha troppe. Ognuno con il proprio segreto, ognuno con il proprio sogno ben nascosto, i poliziotti di Pizzofalcone ce la metteranno tutta per risolvere il mistero: la ragazza della grotta lo esige. Perché non solo qualcuno le ha tolto il futuro, ma lo ha fatto un attimo prima di un giorno speciale. Quello che doveva essere il piú bello della sua vita.

 

Venerdì 6 arriverà in Italia il quarto romanzo della scrittrice britannica Samantha Shannon, Il priorato dell’albero delle arance, edito da Mondadori.

La casata di Berethnet ha regnato sul Reginato di Inys per mille anni. Ora però sembra destinata a estinguersi: la regina Sabran Nona non si è ancora sposata, ma per proteggere il reame dovrà dare alla luce una figlia, un’erede. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell’ombra e i tagliagole inviati a ucciderla da misteriosi nemici si fanno sempre più vicini. A vegliare segretamente su Sabran c’è però Ead Duryan: non appartiene all’ambiente della corte e, anche se è stata istruita per diventare una perfetta dama di compagnia, è in realtà l’adepta di una società segreta e, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys. Al di là dell’Abisso, in Oriente, Tané studia per diventare cavaliere di draghi sin da quando era bambina. Ma ora si trova a dover compiere una scelta che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. In tutto ciò, mentre Oriente e Occidente, da tempo divisi, si ostinano a rifiutare un negoziato, le forze del caos si risvegliano dal loro lungo sonno.

 

Se, invece, l’idea del Natale trascorso tra i parenti inizia a crearvi delle angosce, e vorreste far altro che andare su un altro pianeta almeno fino alla fine delle festività, Universum – Cronache dei pianeti ribelli, romanzo d’esordio di Giorgio Costa, edito da Mondadori, è il titolo che farà per voi.

Tom Rivert non è un ribelle come tutti gli altri e proprio per questo motivo è così importante. Lui infatti ha in mano un segreto che nessun altro al mondo conosce, una scoperta fatta a suo tempo da suo padre che potrebbe cambiare il destino di Universum. Tom sa che può cambiare il destino di Universum, sa che può mettersi insieme a tutti gli altri ribelli per liberare Universum dal governo dispositico che ha avuto il sopravvento in tutti questi anni, sa che potrà finalmente rivedere Mira, anche lei una ribelle ovviamente. Che cosa farà? Tom riuscirà a capire qual è il suo destino? Riuscirà a trovare il coraggio di cambiare la situazione e di combattere? Al fianco di Tom in questa avventura mozzafiato, il capitano Denon Makar, York che è solo un bambino, è vero, ma un bambino speciale che tutti chiamano figlio di cosmo, e Adelmian, il migliore amico di Tom, coraggioso, temerario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...