“Alba senza giorno” di Fernando Coratelli, primo volume della nuova collana di Italo Svevo, dal titolo “Incursioni”

È uscito giovedì scorso, 24 ottobre, Alba senza giorno, di Fernando Coratelli, primo volume della nuova collana di Italo Svevo, dal titolo Incursioni, diretta da Dario De Cristofaro.

La realtà è il centro di Alba senza giorno,ispirato a fatti di cronaca. Tre storie, tre vicende parallele, che si ricongiungono in un colpo di pistola esploso una mattina di fine maggio, nella metropolitana di Milano.

Stoian e Stéphka sono due ragazzi rom in viaggio per cercare fortuna nell’Europa occidentale.
Martina è una giovane madre della periferia milanese allarmata dall’installazione di un campo profughi nel suo quartiere; Tonino Cortale è un sicario della ‘ndrangheta che deve salire a Milano per vendicare un assassino. Le loro vite, perfettamente inconciliabili le une con le altre, si annodano in uno stesso fato, ignoto sino alla fine e, soprattutto, irrevocabile.

Alba senza giorno è un romanzo in cui la tensione del thriller si insinua insospettabile nell’apparente normalità delle esistenze dei protagonisti, creando nel finale un corto circuito emozionale che fa luce sull’intero svolgersi dei fatti, con un intreccio che ricorda la scrittura di Arriaga e le migliori pellicole di Iñárritu.

All’interno del romanzo molti avvenimenti sono liberamente ispirati ad alcune vicende davvero accadute, sebbene l’autore le abbia riunite temporalmente, forzate e riadattate per il plot narrativo. Tuttavia, il presidio antirom con l’attacco al parroco accade davvero a Opera (periferia sud di Milano) fra il Natale 2006 e il febbraio 2007. La devastazione del campo di Aubervilliers vicino Parigi accade per davvero nell’estate 2011. Le infiltrazioni della ’Ndrangheta a Milano sono storia ormai acclarata.

Invece, la morte di Stoian si rifà all’omicidio di Petru Birladeanu (sebbene fosse solo romeno e non di etnia rom) avvenuto ai tornelli della metro di Napoli nel 2009: cadde per un colpo vagante durante un conflitto di Camorra, nell’indifferenza generale della gente, così come ripreso dalle telecamere della stazione metro.

Alba senza giorno è un romanzo dal respiro europeo, con un forte impatto sociale e di costume, una storia umana, di conflitto e di migrazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...