“IO, LUI e altri effetti collaterali” di Giorgia Würth

Per questo terzo romanzo “IO, LUI e altri effetti collaterali“, in uscita domani martedì 14 maggio, Giorgia Würth è editore di se stessa, nonostante tre proposte di pubblicazione da parte di noti editori italiani. Io, lui e altri effetti collaterali sarà quindi disponibile in tutte le principali piattaforme (Amazon, Hoepli.it, Mondadoristore.it, Feltrinelli.it, Libreriauniversitaria.it, Youcanprint.it, Unilibro.it, Giuntialpunto.it) in formato cartaceo e digitale e in tutte le librerie affiliate Youcanprint, Fastbook e Mondadori.

«Amo troppo questa storia per scendere a compromessi con un editore», così Giorgia Würth sulla scelta del self publishing.

Con il suo terzo romanzo (Tutta da rifare, Fazi Editore 2010; L’accarezzatrice, Mondadori 2014), Giorgia Würth si concede una commedia sentimentale che a tratti ricorda la leggerezza di Nick Hornby in Non buttiamoci giù, un po’ una Woody Allen al femminile, un new adult che non nasconde un sostrato amaro sulle difficoltà di costruire legami e sulla fragilità di ciascun individuo.

Vera è felice. Alla soglia dei quarant’anni, dopo tante e strazianti delusioni amorose, desidera intensamente un figlio e il matrimonio con Alberto, e sa che tutto questo sta per succedere. Invece, scopre che il suo Lui ha un’altra, che quest’altra ha la metà dei suoi anni, è biondissima, e pure molto incinta. Poi c’è Lui, il vicino affascinante ed enigmatico che la maltratta quando la incontra ma la raccatta quando è a pezzi… che peccato che sia gay. E c’è anche Lui, il suo allievo piccolo piccolo che le chiede coraggio e un supereroe in prestito. Lui invece, il suo adorato papà che le ha fatto anche da mamma, non c’è più. Papà, con le sue mani grandi e i suoi abbracci dove ogni cosa trovava un suo senso. Devastata, Vera decide di farla finita. Non soltanto con gli uomini, ma anche con una vita troppo complicata e pesante da sostenere da sola. Si stende sul suo fedele divano e si prepara ad affrontare l’ultimo viaggio, ma sul più bello – si fa per dire – qualcuno la disturba. Suona insistentemente alla porta. Non demorde. C’è un pacco per lei. Lui, il contenuto azzurro, le salva la vita. E gliela cambierà per sempre (con qualche piccolo effetto collaterale).

Giorgia Würth nasce da mamma ligure e papà svizzero. Laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul cinema, inizia presto la sua carriera di attrice spaziando dal teatro (Antigone, Cecità, Xanax, 100mq), al cinema (Ex, Maschi contro femmine, Sinestesia), alla televisione (Un medico in famiglia, Moana, Le tre rose di Eva, Rocco Schiavone). Conduce diversi programmi in radio (Radio 2, Rete Uno Radio Svizzera) e in tv (Voglio vivere così – Sky, C’è posto per te – Arturo, IBand – La5) e scrive romanzi: Tutta da rifare (Fazi Editore 2010), L’accarezzatrice (Mondadori 2014), che presto diventerà un film, IO LUI e altri effetti collaterali (self-publishing). Salvatrice, presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma e vincitore di un Nastro D’argento per Sandra Milo, è il suo esordio alla regia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...