Un mese di letture: quattro proposte in uscita ad aprile

Aprile sarà un mese ricco di uscite editoriali.

Noi di Liberementi vi suggeriamo quattro titoli, che possano accompagnarvi in questo mese di letture.

Il primo, in ordine cronologico di pubblicazione, è “Le cose che bruciano“, di Michele Serra, edito da Feltrinelli, in uscita giovedì prossimo, 4 aprile.

Furibondo per la bocciatura di un suo brillante progetto di legge, Attilio abbandona la carriera politica e si ritira in montagna, tra boschi e trattori. Condivide le sue giornate con la piccola comunità agreste che lo circonda: la vita all’aperto è la sua guarigione. Ma i ricordi incombono. Hanno la forma immateriale dei rapporti personali irrisolti, delle parole sprecate in televisione, delle occasioni perdute quando viveva in società. E hanno l’ingombro fisico degli oggetti che il passato ha accumulato attorno a lui. Casse e casse di libri, lettere, fotografie, documenti, mobili tarlati, cianfrusaglie. Il canapè di zia Vanda, liso e minaccioso, è il condottiero indiscusso di quello che Attilio considera un esercito invasore. Vorrebbe liberarsi di quelle cataste e comincia a progettare roghi, per ridurre in cenere il lascito delle vite altrui. Sogna leggerezza, un cammino più spedito, più libero, sollevato dal ricatto della memoria. Fatalmente, brucerà quello che non avrebbe dovuto bruciare, in un finale di partita segnato dal classico colpo di scena e dominato dalla presenza delle donne: una moglie sempre in viaggio, la sorella femme fatale, la vicina di casa bulgara.

 

Giovedì 11 sarà invece il turno di “Sentimento italiano: storia, arte, natura di un popolo inimitabile“, di Valerio Massimo Manfredi, edito da SEM Editore.

Si può ancora parlare di Spirito di un Popolo senza inciampare in goffi anacronismi? In particolare, è ancora possibile per noi italiani richiamare le meraviglie della nostra Storia, ammirarle di viva ammirazione perché orientino ancora il nostro presente e il futuro delle generazioni a venire?
Valerio Massimo Manfredi, lo scrittore che negli ultimi tempi forse più di ogni altro ha saputo raccontare i fasti e i tumulti del passato con la vivacità del testimone e la sapienza dello studioso, con questo nuovo, sorprendente libro ci ricorda che essere italiani, appartenere a questo popolo e vivere sul suo territorio, ci consente gioie inestimabili, ma al contempo ci impone una continua ridefinizione del nostro sentimento italiano.

 

La congiura dei fratelli Shakespeare” è il prossimo libro di Bernard Cornwell, per Longanesi, disponibile in tutte le librerie dal 18 aprile.

Due fratelli avvolti dal mistero e dalla leggenda. Un’epoca tanto pericolosa quanto affascinante. Nel cuore dell’Inghilterra elisabettiana, Richard Shakespeare sogna una carriera brillante all’interno del mondo teatrale londinese, mondo dominato da suo fratello maggiore, William. Ma Richard è un attore squattrinato, che sopravvive solamente grazie al suo bel viso, alla lingua tagliente e a piccoli furti. A poco a poco allontanatosi dal fratello, la cui fama cresce sempre di più, Richard è fortemente tentato di abbandonare la fedeltà alla famiglia. Così quando un manoscritto dal valore inestimabile sparisce, i sospetti ricadono su di lui. Costretto in un doppio gioco ad alto rischio che minaccia di rovinare non solo la sua carriera e l’eventuale ricchezza futura, ma anche quella dei suoi colleghi, Richard deve affidarsi a tutto ciò che ha imparato sugli spalti dei teatri più frequentati e nei vicoli meno battuti della città. Per evitare il patibolo, dovrà ricorrere a tutta la sua astuzia…

 

La quarta proposta è “La vita così, all’improvviso“, di Marco Venturino, per Giunti Editore, che uscirà mercoledì 24 aprile.

Un fine settimana di primavera, uno come tanti per il famoso chirurgo, professor Federico de Alessandri, stimato professionista e marito della giovane e bella Isabel; per il giovane Claudio Improta, assistente del professore; per il dottor Ettore Rossi, medico anestesista e single incallito, e per Stefania Aloisio, infermiera dalla vita complicata e difficile. È invece un fine settimana diverso per Sergio Gandini, titolare delle omonime macellerie e instancabile lavoratore. Il lunedì seguente, per un grave aneurisma, lo aspetta la sala operatoria e Federico, Claudio, Ettore e Stefania fanno parte dell’équipe che dovrà eseguire l’intervento chirurgico. A seguito di complicazioni, nonostante le loro storie diverse, sapranno divenire una sola cosa per combattere un destino avverso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...