Maggio dei libri: è il momento di tirare le somme

In un anno fin troppo ricco di prove e sfide da superare, di fronte a una crisi che ha richiesto e fatto emergere le migliori energie di tutti, Il Maggio dei Libri – campagna nazionale del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – ha fatto la propria parte riempiendo di storie, personaggi, ispirazioni e iniziative questi mesi di sospensione e difficoltà. Anticipando l’inizio delle attività dal 23 aprile al 16 marzo e prolungandole dal 31 maggio fino al 31 ottobre con la sezione extra Oltre Il Maggio dei Libri, la campagna ha abbracciato la comunità dei lettori di oggi e di domani offrendo nuovi spazi digitali nei quali preservare la vitalità di incontri, dibattiti, condivisioni, e nuovi contenuti e iniziative corali in difesa di una socialità culturale capace di trovare sempre una via per resistere e perseverare.

La risposta del pubblico è stata senza precedenti: superando ogni tipo di difficoltà e ostacolo, sono state realizzate e registrate nella banca dati 18.077 attività, in gran parte online, che secondo gli oltre 5.000 organizzatori, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, hanno coinvolto fino a 4.683.250 milioni di persone. Una partecipazione e un contesto straordinari che hanno permesso di raggiungere il risultato eccezionale di un incremento delle attività pari al 157% e un aumento dei partecipanti pari a 8 volte quelli del 2019.

Siamo stati testimoni di un’eccezionale prova di unità e resilienza da parte di tutti: istituzioni pubbliche e private, scuole, biblioteche, librerie, associazioni, gruppi di appassionati e singoli cittadini hanno fatto rete come mai prima, mettendo in comune buone pratiche e creandone di nuove”, commenta Angelo Piero Cappello, Direttore del Centro per il libro e la lettura. “Sono felice che questa edizione della nostra campagna abbia potuto fin da subito contribuire a colmare almeno in parte quel senso di vuoto e spaesamento che rischiava di danneggiare irrimediabilmente rapporti, consuetudini e reti territoriali responsabili della vita culturale di piccoli centri come dell’intero Paese”.

È in questo spirito di continuità e difesa dei presidi culturali che Il Maggio dei Libri passa ora il testimone all’altra nostra campagna nazionale Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuoledal 16 al 21 novembre il cuore pulsante della passione per i libri batterà negli istituti di ogni ordine e grado di tutta Italia, e in quelli italiani all’estero, superando di nuovo i limiti e le difficoltà imposti dalla pandemia” spiega Diego Marani, Presidente del Centro. “Come per Il Maggio dei Libri, anche Libriamoci avrà una natura ibrida, con attività in presenza e soprattutto in digitale, online: proprio la necessità mantenere le distanze le azzererà, consentendo alla voce dei tantissimi volontari, già pronti a leggere per gli alunni, di raggiungere ogni territorio.

I NUMERI DEL MAGGIO DEI LIBRI… E OLTRE!

4.683.250 partecipanti
18.077 attività
5.047 organizzatori
59 partner totali
42 tra Istituti Italiani di Cultura, Ambasciate e Consolati all’estero coinvolti in iniziative
5.701.988 visualizzazioni di contenuti sul sito ilmaggiodeilibri.it
24.899 visualizzazioni giornaliere in media
25 minuti la durata media di ciascuna sessione

La classifica delle regioni più attive vede al primo posto il Lazio (4.721), seguito da Lombardia (2.845) e Sicilia (1.579), a riprova ancora una volta di quanto la campagna sia radicata in tutta la Penisola. Seguono: Umbria (1.281), Puglia (1.068), Veneto (1.029), Emilia Romagna (1.010), Toscana (986), Campania (826), e Abruzzo (693).

Il podio delle tipologie di organizzatori più partecipi alla campagna ha sul gradino più alto Biblioteche e mediateche (1.736, il 34,3% del totale), seguite da scuole e direzioni didattiche (814, il 16%) e associazioni di volontariato (461, il 9,1%).

UNA RETE INTERNAZIONALE

In questa edizione la campagna ha rinsaldato e ampliato notevolmente la propria rete internazionale, riuscendo a raggiungere e attivare numerose istituzioni all’estero: dalle scuole italiane in Brasile (San Paolo), Slovenia (Pirano) e Turchia (Smirne) agli Istituti Italiani di Cultura partner di questa edizione – Copenaghen, Helsinki, Madrid, Monaco di Baviera, Mosca, Oslo, Rio de JaneiroSan Francisco, Stoccolma, Tirana, Varsavia – che hanno aderito a tutte le campagne e rubriche social lanciate dal Maggio dei Libri.

Ma non solo: a conclusione ideale di Oltre Il Maggio dei Libri, il Centro per il libro e la lettura e l’Università di Padova, nell’ambito del suo percorso di avvicinamento alle celebrazioni degli 800 anni dell’Ateneo nel 2022, hanno realizzato il ciclo di appuntamenti online Di-segni e di parole, in occasione della XX edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che dal 19 al 23 ottobre ha visto gli illustratori Guido ScarabottoloAlessandro Sanna, Marco Brancato, Sonia Maria Luce Possentin Vittoria Facchini commentare e interpretare graficamente una parola chiave ciascuno. Questi video contributi originali sono stati ripresi e diffusi da 36 fra Istituti Italiani di CulturaAmbasciate e Consolati all’estero, per un totale di 180 appuntamenti digitali all’insegna del connubio fra parole e illustrazioni. Hanno partecipato gli IIC di: BelgradoBratislavaBruxellesBucarestBudapestCittà del MessicoCórdobaDublinoEdimburgoHaifaHelsinkiJakarta, LioneLisbonaLubianaMonaco di BavieraMontevideoParigiPretoriaRabatRio de JaneiroSeoulStrasburgoTel AvivTiranaVarsaviaVienna. I video sono stati inoltre condivisi dal Consolato Generale d’Italia a Metz (Francia) e dalle Ambasciate d’Italia in Armenia (Jerevan), a Cipro (Nicosia), in Ghana, in Malesia (Kuala Lumpur), in Qatar (Doha), in Sri Lanka (Colombo), Sudan e Uzbekistan (Tashkent).

IL MAGGIO DEI LIBRI… DA MARZO A OTTOBRE

Il 16 marzo è stata lanciata la campagna social #ioleggoacasa, creata parallelamente a quella promossa dal MiBACT #iorestoacasa, cui hanno aderito 38 testimonial e 23 instagrammer, subito seguita, a partire dal 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, che tradizionalmente dà il via al Maggio dei Libri, dalla rubrica social #inLibreria, dedicata a editori e librai per offrire visibilità alle novità editoriali penalizzate dalla chiusura delle attività. Inaugurata dalla dozzina del Premio Strega, ha ricevuto tante adesioni da dover prolungare il palinsesto sino a luglio64 le case editrici partecipanti per 153 titoli proposti e 168 protagonisti di presentazioni, decine di librerie attive in iniziative a favore della lettura e numerosi bookstagrammer impegnati a rilanciare la campagna proponendo e condividendo recensioni e consigli di lettura.

Da ricordare la partecipazione alla prima edizione del Dantedì, il 25 marzo, che il Centro per il libro ha celebrato con due contributi online ideati e concessi per l’occasione – l’interpretazione da parte dell’attore Fabrizio Gifuni dei versi 76-142 del XXVI canto dell’Inferno, con il commento e l’excursus culturale della storica della letteratura e accademica Lina Bolzoni – e la prima Maratona letteraria in streaming, organizzata il 23 aprile dalla Fondazione De Sanctis, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura, e che ha coinvolto oltre 100 protagonisti del panorama culturale italiano, che hanno proposto commenti critici ai Capolavori della letteratura, e attori tra i più talentuosi della contemporaneità per la lettura di alcuni passi celebri.

E ancora: Il Maggio dei Libri ha visto le testimonianze di sindaci, assessori e referenti dei Patti per la lettura, nell’ambito del progetto Città che leggedel Centro per il libro e la lettura d’intesa con l’ANCI, che si sono mobilitati per raccogliere e diffondere buone pratiche e letture in 20 città lungo tutto lo Stivale, ha registrato l’adesione della Divisione Calcio Femminile della FIGC con l’iniziativa Libri in Gioco – nella quale 12 calciatrici di Serie A si sono fatte ambasciatrici della lettura raccontando in video cosa e perché amano leggere – e ha tenuto compagnia al proprio pubblico con le rubriche social estive Correnti di lettura, video-consigli di lettura dagli Istituti Italiani di Cultura partner, e rEstate con noi, podcast audio realizzati con la collaborazione dei Festival partner della campagna.

E mentre prendevano corpo tutte queste attività, sull’onda della grande partecipazione sul web, durante la quarantena, da parte della comunità cresciuta negli anni intorno alla campagna, il Centro per il libro ha anche avviato l’indagine La lettura nei mesi dell’emergenza sanitaria, dedicata al rapporto tra gli italiani e la lettura durante i mesi dell’isolamento, affidata all’Associazione Italiana Editori e di cui lo scorso 16 luglio sono stati presentati i primi risultati.

LA RETE DI PARTNER E COLLABORAZIONI

Il Maggio dei Libri è un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo), con l’intervento di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione InternazionaleMinistero dell’IstruzioneMinistero dell’Università e della Ricerca, la partecipazione di Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e con il patrocinio di Commissione Unesco.

Un ringraziamento speciale va ai 56 partner e 3 media partner che hanno aderito e collaborato, mettendo ciascuno a disposizione contenuti, professionalità e strumenti: Istituto Poligrafico e Zecca dello StatoAIE – Associazione Italiana EditoriADEI – Associazione Degli Editori IndipendentiAIB – Associazione Italiana BibliotecheALI – Associazione Librai ItalianiSIL – Sindacato Italiano LibraiSocietà Dante Alighieri, Teatro di Roma, Associazione degli italianisti, Atlante digitale del ‘900 letterario, Istruzione Sistema Biblioteche di RomaSIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Regione Toscana, Comune di Roma, Città di Feltre, Municipio Roma VI, Accademia della Crusca, Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondazione Francesco De Sanctis, Istat – Istituto Nazionale di Statistica, Centro Studi per la Scuola Pubblica, Fondazione Circolo dei lettori, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Associazione Forum del libro, laFeltrinelli LibrerieIBS.it, Mondadori Storelibrerie.coopLibrerie Ubikmessaggerie libri, Istituto Italiano di Cultura di CopenaghenIstituto Italiano di Cultura di HelsinkiIstituto Italiano di Cultura di MadridIstituto Italiano di Cultura di Monaco di BavieraIstituto Italiano di Cultura di MoscaIstituto Italiano di Cultura di Oslo, Istituto Italiano di Cultura di Rio de JaneiroIstituto Italiano di Cultura di San FranciscoIstituto Italiano di Cultura di StoccolmaIstituto Italiano di Cultura di TiranaIstituto Italiano di Cultura di VarsaviaAlleanza Cooperative Italiane, Obiettivo LetturaUnicoop Tirreno, Sapienza Università di Roma, Libera Università degli Studi di Bolzano, Ateneo di Salò Onlus, RomicsAssociazione culturale Play Town Roma, Federculture Servizi, Fondazione Pordenonelegge.it, La Via dei LibraiLeggere:tutti, Pistoia – Dialoghi sull’uomoFIGC FemminileMemoria Festival. Media partner: RaiRai CulturaRai Radio Kids.