“Passioni – Romanzo disegnato di tormenti d’amore” di Furio Scarpelli

Nel centesimo anniversario della nascita dello sceneggiatore e scrittore Furio Scarpelli, vincitore per ben tre volte del David di Donatello, celebriamo l’artista romano attraverso le tavole di Passioni – Romanzo disegnato di tormenti d’amore, pubblicato dalla Gallucci Editore.

Passioni è la narrazione di più storie: la prima è sicuramente quella di Eleonora Ciancarelli, detta Lolli, giovane romana vissuta durante la metà degli anni ’30, e andata in Spagna per seguire il suo amato, Mario Marchetti, che desidera fortemente arruolarsi tra i combattenti a difesa del governo spagnolo dagli attacchi di Francisco Franco.

Dalle problematiche incontrate in terra iberica dall’ex pugile Mario e da Lolli, si snoda l’altra vicenda, quella antecedente a questa, che vede protagonista ancora la giovane, questa volta alle prese con tale Rinaldo Maria Bonci Pavonazzi, avvocato sessantenne del Foro romano, vittima delle sue profonde turbe egocentriche.

Scarpelli utilizza abilmente il diario redatto da Lolli, come strumento per tessere le diverse vicende dei personaggi in un’unica storia, che si muove veloce e senza esitazioni, poggiando sul piano ambientale di un’altra storia, questa con la “S” maiuscola, che fa da sfondo e da palcoscenico all’intera narrazione: il fascismo e gli anni ’30.
Le connotazioni tipiche del Ventennio, infatti, sono il filo conduttore dell’opera, che è caratterizzata, nei disegni e nei contenuti, dagli elementi tipici di quel momento storico, che mai appesantiscono, però, la positiva prosecuzione della lettura.

I dialoghi e le parti descrittive sono sempre puntuali e mai banali, con un ritmo ben cadenzato, e con la capacità di condurre il lettore agilmente attraverso le tavole, facendo spesso apparire un sorriso agrodolce sul volto di chi legge: merito, questo, dell’intelligente ironia con la quale viene tratteggiata sia la vicenda, che i personaggi che in essa si muovono. Questi, poi, sono ritratti lontani da quanto già visto in altre opere ambientate nello stesso periodo, delle quali non ricalcano i connotati seducenti, ma mettono in mostra atteggiamenti ed espressioni che colorano la storia di sano realismo. Così come sono reali le emozioni e i sentimenti che muovono tutti i personaggi all’interno della vicenda: amore, passione, possessività, solo per citarne alcuni, con i quali Lolli dovrà fare costantemente i conti, nel dicotomico, ma mai banale, conflitto tra essere e apparire.

Passioni – Romanzo disegnato di tormenti d’amore è un graphic novel scritto e disegnato ormai molti anni fa, ma pubblicato soltanto lo scorso anno, che rifulge di incredibile modernità, grazie alla struttura creata da Scarpelli, che rende semplice la lettura di una storia, invece, estremamente complessa: questa è l’ennesima attestazione, semmai ce ne fosse stato bisogno, della geniale capacità di sceneggiatore che ha contradristinto lo scrittore romano.