Letture romaniste: Ritorno al futuro

Mettiamo subito le cose in chiaro.
Questo libro (come lo vedete nella foto), proveniente dal prestigiosissimo Euroclub (vette anni Ottanta inarrivabili) probabilmente lo vorreste tutti (o almeno lo vorreste in tanti). E invece mi sa che vi dovete accontentare di questa recensione o dovete drizzare le antenne in qualche mercatino dell’usato.
Per tutti gli altri (per fortuna) corre in soccorso la casa editrice Salani.

Come al solito la domanda è: è nato prima il libro o il film? Spoiler: si tratta di una rara eccezione in cui il libro è tratto da una pellicola e non viceversa. E poi: era meglio il film o il libro?
Ovviamente era meglio il film.
Almeno nel nostro immaginario collettivo e nel nostro cuore è così.
Perché questo libro, perché Ritorno al futuro per Lecce Roma?
Facile. Nella nostra storia di romanisti abbiamo tutti un momento preciso in cui vorremmo tornare indietro nel tempo per aggiustare una virgola e cambiare la storia di un campionato.
La mia virgola fuori posto è Venezia – Roma 2-2 del 2002. Perdemmo lo scudetto di un punto quell’anno e quella partita, potendola rigiocare N volte, la vinceremmo sempre. Tranne una. Quella che almeno nella nostra dimensione si è giocata realmente.
Per la cronaca pareggiammo con due rigori di Montella assegnati da Collina e realizzati al 87esimo e al 89esimo.
Però ad occhio, da ragazzino romanista cresciuto negli anni 80 e 90, è il Lecce la virgola che tutti, i nostri padri almeno, vorrebbero cambiare. Uno scudetto praticamente vinto e una squadra già retrocessa da affrontare.
E invece no.
Non andò così.
Nessuna Delorean, nessuna strada libera per raggiungere le 88 miglia orarie, nessun amico scienziato con cui risolvere questioni spaziotemporali. Niente di niente, se non un libro per sognare e immaginare cosa sarebbe successo se

Forse, Ritorno al futuro, è il più romanista di tutti i libri mai pubblicati fino ad oggi.

41r0q-Y+7uL._SX323_BO1,204,203,200_

Ritorno al futuro
George Gipe
pp. 272
14,90 euro
Salani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...