“Tutto il sapore che vuoi – 50 ricette di cucina vegetariana” di Antonino Cannavacciuolo

Non c’è niente di più moderno dell’antico.

Si potrebbe riassumere così il nuovo libro dello chef Antonino Cannavacciuolo intitolato “Tutto il sapore che vuoi”, edito da Einaudi.

Più che un mero libro di cucina, o una raccolta di ricette, “Tutto il sapore che vuoi” è un percorso attraverso lo scorrere del tempo, dove il susseguirsi delle stagioni diventa lo spunto per andare a ricercare gli ingredienti che più caratterizzano quel determinato periodo dell’anno, per metterli insieme, alla ricerca di piatti innovativi, ma dai sapori di una volta.

“La cucina vegetariana ha tutti i colori dell’orto. Ci fa riscoprire sapori antichi e ci riaccorda con lo scorrere del tempo e delle stagioni. È un antidoto alla frenesia dei nostri giorni.”

Per farlo, lo chef Cannavacciuolo attinge al suo bagaglio culturale, formatosi fin da bambino, quando, crescendo in campagna, ha avuto l’opportunità di essere a contatto con la natura, e maturare esperienze all’interno dell’orto, dei frutteti e del bosco, che escono fuori a testimoniare lo stretto legame con la terra.

Non a caso, in “Tutto il sapore che vuoi” si trovano cinquanta proposte di cucina vegetariana, dove riscoprire il piacere che si prova entrando in contatto con “i meravigliosi doni che ci arrivano dalla terra”, come ama definirli lo chef: ecco, quindi, che la variegata e variopinta materia prima diventa la protagonista assoluta di ogni ricetta, in tutte le sue accezioni e in tutte le sue declinazioni, che si tratti di frutta o di verdura, che la si mantenga in purezza o la si lavori rispettandone le proprie peculiarità e preservandone tutte le qualità.

Ad inframezzare la classica divisione tra antipasti, primi piatti, secondi e dolci, si trova “La ruota delle stagioni e i ricordi di Antonino”, ovvero quattro interessanti approfondimenti, dove trovare un elenco dei principali ingredienti tipici di quel momento dell’anno, accompagnati da brevi focus nei quali lo chef torna indietro nel tempo, alla sua fanciullezza, alle sue radici.

Tutto il sapore che vuoi” rappresenta, dunque, un volume imprescindibile, sia per chi è già vegetariano, e potrà trovarvi all’interno un’interessantissima raccolta di nuovi spunti per la propria cucina, sia per chi si vuole avvicinare ad un mondo dove c’è ancora molto da riscoprire e da inventare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...