Torna in libreria “Amnesia”, opera prima di Douglas Anthony Cooper

Torna in libreria Amnesia, opera prima dell’autore canadese Douglas Anthony Cooper, bestseller finalista per il Canada First Novel Award e per il Commonwealth Prize, che uscì negli Stati Uniti nel 1994, riscontrando un notevole apprezzamento di critica e pubblico.

A riproporlo nel nostro paese è D Editore, che prosegue nella sua pregevole opera di recuperi editoriali, iniziata con Il primo Dio di Emanuel Carnevali, proseguendo con La nuvola purpurea di Matthew Phipps Shiel, e passando per Racconti dal Mississipi di Hamlin Garland.

Questa volta è il turno di Amnesia, che può vantare la palma di primo libro nella storia dell’editoria per cui sia stato realizzato, a metà degli anni ’90, un booktrailer: tutto merito del suo autore, l’eclettico Cooper, che divenne popolare non solo per aver realizzato il primo videoclip legato alla pubblicizzazione di un libro, ma anche per la sua sconfinata passione per i nuovi media.

Amnesia torna, quindi, a distanza di quindici anni dalla prima edizione italiana curata dalla Fanucci Editore, e lo fa dopo esser stato rilavorato dallo stesso Cooper, e impreziosito dalla prefazione dello scrittore e critico letterario Gian Paolo Serino.

Il libro narra le vicende di un uomo, Izzy Darlow, che dopo essere arrivato in una biblioteca di Toronto pochi minuti prima della chiusura, costringe un anonimo archivista ad ascoltare la sua storia. Un racconto ipnotico e surreale, che si snoda in un labirinto di vicende che vedono protagonista Izzy assieme al fratello morto, alla madre distrutta dal dolore per la perdita del figlio, e a Kate, l’amante anch’essa in lotta contro la pazzia, in cura in un ospedale psichiatrico.

Un nugolo di storie simbolo della disgregazione della sua famiglia, che si intrecciano e si muovo all’interno di un romanzo circolare, tra spazi architettonici in declino, e biblioteche che conservano i ricordi della storia dell’umanità, di un passato lontano e custodito in antichi volumi, del quale si deve fare memoria.

Un viaggio in una Toronto onirica, come un percorso all’interno delle proprie solitudini, alla ricerca della propria memoria: un cammino dove Izzy ripercorrerà le vicende che lo hanno segnato, gli amori che lo hanno animato, i suoi libri, i suoi amici e i ricordi ormai in frantumi.

Amnesia non è un libro come tanti, ma l’invito ad interrogarsi sul significato della memoria, e sul ruolo che essa svolge nell’espiazione delle proprie colpe e nel difendere il ricordo del proprio amore.

Perché, in fondo, “è la mera presenza di un altro essere umano ad evitare che la psiche vada in frantumi. Senza questa presenza ci spacchiamo in due”.

Annunci

2 pensieri su “Torna in libreria “Amnesia”, opera prima di Douglas Anthony Cooper

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...