Verso la finale di Cisterna di Latina: il giro di Invictus in 80 giorni

La corsa alla terza edizione del Premio Letterario Sportivo Invictus è iniziata ufficialmente poco più di un mese fa.

Era il 19 maggio, e nella prestigiosa Sala Olimpica del Salone Internazionale del Libro di Torino, una rappresentanza della Giuria d’Onore, accompagnata dal Direttore Artistico della manifestazione Gabriele Brocani e dal Project Manager Giovanni Di Giorgi, annunciava la cinquina finalista che concorrerà alla vittoria di quest’anno.

E a ottanta giorni esatti dalla serata finale, che si svolgerà giovedì 8 settembre nella meravigliosa location di Palazzo Caetani a Cisterna di Latina, iniziamo il nostro viaggio alla scoperta dell’edizione 2022 di Invictus.

Il primo appuntamento non può che essere per i cinque titoli che si sono aggiudicati la possibilità di raccogliere l’ideale testimone che verrà lasciato da Marino Bartoletti e Angelo Carotenuto, vincitori ex aequo lo scorso anno, rispettivamente con La cena degli Dei (Gallucci) e Le canaglie (Sellerio).

In ordine puramente alfabetico ecco la cinquina finalista:

Emanuele AtturoRoger Federer è esistito davvero (66thand2nd)

Roger col completo bianco immacolato, l’iconica fascia da samurai, la bocca un po’ triste e lo sguardo stretto e assorto. Quando cammina sul prato verde di Wimbledon, sul suo prato, nei momenti più duri o in quelli più felici, Federer non perde mai una profonda imperturbabilità, la forma di eleganza più apprezzata nel tennis. In uno sport sempre più dominato dall’atletismo estremo, Federer riesce a vincere mantenendo un’armonia neoclassica che lo fa apparire come la versione perfezionata dei tennisti del passato. In questo libro Emanuele Atturo indaga il mistero della presenza sacrale di Federer su un campo da tennis. Dai primi anni difficili e stranamente indisciplinati, a quelli del suo dominio incontrastato, per poi arrivare alle rivalità infinite, prima con Rafael Nadal e poi con Novak Djoković, che col loro confronto di stili hanno fatto brillare ancora più intensamente l’unicità del tennis di Federer. Col passare del tempo le vittorie di Roger sono diventate più rare delle sconfitte, creando il paradosso perfetto del giocatore insieme più vincente e più perdente della storia.

Per acquistare il libro su Amazon clicca qui.
Per acquistare il libro su IBS clicca qui.
Per acquistare il libro su Feltrinelli clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio clicca qui.

 

Franco BaresiLibero di sognare (Feltrinelli)

Questa storia comincia a Travagliato, nella campagna di Brescia, con un’infanzia scandita dal ritmo della vita contadina. Su quei campi Franco Baresi ha dato i primi calci al pallone e ha cominciato a inventare il gioco semplice ed elegante che l’ha reso un mito. A quattordici anni inizia l’avventura nel Milan, e non ne ha ancora compiuti diciotto quando esordisce in Serie A. Fin dall’inizio Baresi ha conosciuto il calcio del coraggio gentile, e qui racconta il suo viaggio attraverso le tappe di una carriera straordinaria, svela le emozioni che hanno accompagnato le brillanti vittorie e i momenti di crisi, ci fa vivere l’impresa epocale dei Mondiali ’94, negli Stati Uniti, quando si riprese miracolosamente dopo un grave infortunio al ginocchio. Un lungo viaggio di libertà e passione, fino alla partita d’addio nell’ottobre del 1997 e il primo indimenticabile ritiro di una grande maglia del calcio italiano: la numero 6 del Milan.

Per acquistare il libro su Amazon clicca qui.
Per acquistare il libro su IBS clicca qui.
Per acquistare il libro su Feltrinelli clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio clicca qui.

 

Gianfelice Facchetti C’era una volta San Siro (Piemme)

Che sarà di San Siro? Le società di Milan e Inter, cittadini, comitati e istituzioni s’interrogano e si scontrano sul suo futuro: rinnovare la Scala del calcio italiano o abbatterlo e ricostruire un nuovo stadio più funzionale? Difficile rispondere, soprattutto dopo che la pandemia, oltre alle nostre vite, ha stravolto anche il pallone, con porte chiuse e conti in rosso. C’era una volta a San Siro ci invita allora a riguardare il film di ciò che è successo, ricordando protagonisti e prodigi compiuti grazie alla santa alleanza tra spalti e campo. Riavvolgendo il nastro dell’epopea, davanti agli occhi di San Siro vediamo sfilare protagonisti celebrati e dimenticati, derby rosso-nerazzurri, fratelli di campo e fratelli di sangue, gol indimenticabili e gol annullati, notti azzurre, notti magiche o da incubo. Tanti i campioni e gli squadroni cui San Siro ha impresso il marchio dell’immortalità: l’attuale padrone di casa Peppino Meazza e il Grande Torino, il Milan di Rocco e l’Inter di Herrera, Gigi Riva e Pelé, gli olandesi di Sacchi e i tedeschi di Trapattoni, capitan Maldini e capitan Zanetti, Maradona, Totti, Baggio e Del Piero.

Per acquistare il libro su Amazon clicca qui.
Per acquistare il libro su IBS clicca qui.
Per acquistare il libro su Feltrinelli clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio clicca qui.

 

Moris GasparriIl potere della vittoria (Salerno Editrice)

Attraversando le epoche e i grandi eventi sportivi, dai tempi dell’epica a quelli della telecronaca, questo libro indaga la storia e le forme dello spirito agonistico. Fin dalle sue origini la civiltà europea evoca il potere della vittoria: le città celebrano i propri atleti, gli agoni occupano un ruolo decisivo nella mentalità comune e le Olimpiadi scandiscono il tempo storico; tutto questo influisce ancora sul nostro modo di vivere lo sport. In dialogo con autori come Omero, Pindaro, Platone, Virgilio, Tito Livio, Leopardi, Nietzsche e Foster Wallace, questo libro ricostruisce le radici storiche, filosofiche, letterarie e religiose dell’agonismo: dalle mura di Troia agli splendori di Olimpia, passando per la lunga crisi nel Medioevo, fino ad arrivare alla rinascita moderna e all’età contemporanea, quando competizioni e spettacoli sportivi ritornano al centro della vita pubblica, ma questa volta su scala planetaria.

Per acquistare il libro su Amazon clicca qui.
Per acquistare il libro su IBS clicca qui.
Per acquistare il libro su Feltrinelli clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio clicca qui.

 

Mario SalviniIl diamante è per sempre (Terre di Mezzo)

Jackie Robinson, Joe DiMaggio, Yogi Berra, Derek Jeter… Dieci storie di campioni, di ieri e di oggi, simboli del nostro tempo e del mondo dello sport. Toglietevi dalla testa l’idea che il baseball sia noioso: non esiste un campionato più ricco di sogni, speranze, imprese e vicende umane della Major League. Sul diamante si gioca tutti i giorni. E ogni volta si ricomincia da zero. Così che anche i più grandi campioni imparano a essere umili, ad accettare l’errore e la sconfitta. Non c’è nulla di più americano eppure, o forse proprio per questo, i suoi protagonisti sono figli di immigrati italiani, afro-americani, sudamericani. È uno sport dove fino all’ultimo inning tutto può succedere. Ed è proprio questo che rende il baseball tanto simile alla vita.

Per acquistare il libro su Amazon clicca qui.
Per acquistare il libro su IBS clicca qui.
Per acquistare il libro su Feltrinelli clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio clicca qui.