I libri di Natale di Liberementi: Fritti per le feste

Per gentile concessione di Santelli editore vi regaliamo oggi una ricetta-estratto contenuta in Fritti per le Feste di Alessandro Tipaldi e che (a nostro insindacabile giudizio) rappresenta la frittura natalizia per eccellenza: Le frittelle di mela e cannella.

Le frittelle di mele sono un dolce tipicamente natalizio. Appartengono alla tradizione tirolese e sono davvero gustosissime. Si sposano alla grande con il periodo più bello dell’anno, il Natale, e una volta provate, non si riesce più a smettere di mangiarle. Da addentare subito dopo averle fritte, ancora calde e fragranti con zucchero a velo e scaglie di cioccolato, oppure accompagnate
da una salsa alla vaniglia, il tutto mentre si sorseggia un bel bicchiere di passito o un tè caldo aromatizzato alla cannella davanti a un camino. Da piccolo, mamma me le preparava sempre, e io ne andavo matto.

Ingredienti

• 3 mele renette
• un cucchiaio di rum
• un cucchiaino di cannella
• 120 g di farina 00
• 1 uovo intero
• 180 ml di latte intero
• 3 cucchiai di zucchero semolato
• mezza bacca di vaniglia
• 1 limone
• cioccolato fondente q.b.
• zucchero a velo q.b.
• olio di semi d’arachidi


Procedimento
Iniziate a tagliare le mele, privatele del torsolo e tagliatele a rondelle non troppo sottili: uno spessore adeguato eviterà una cottura eccessiva delle mele e la perdita di consistenza del frutto, che deve rimanere più o meno integro anche dopo la frittura. A questo punto prendete le rondelle ricavate dalla mela e mettetele in una ciotola, aggiungendo poi il succo di mezzo limone per evitare che si attivino processi ossidativi che renderebbero la mela marrone e meno consistente. Aggiungete un cucchiaio di rum e un cucchiaino di cannella. Mescolate il tutto e fate riposare in frigo per 10/15 minuti.
Mentre lasciate riposare le mele in frigo, preparate la pastella dolce. Aggiungete lo zucchero all’uovo e con una frusta amalgamate bene. Aggiungete al composto di uova e zucchero il latte e mescolate. Dopo aver amalgamato il tutto, aggiungete mezzo cucchiaino di lievito per dolci, la farina, la buccia di limone e la vaniglia. Incorporate bene tutti gli ingredienti e otterrete una pastella di una densità consistente ma non eccessiva.
A questo punto asciugate le mele e immergetele nella pastella. Prendete poi una rondella alla volta e fate aderire per bene il composto, eliminate la pastella in eccesso e friggetele in abbondante olio di semi d’arachidi. Fatele cuocere a una temperatura non troppo alta e una volta dorate da entrambi i lati, scolatele su carta assorbente, tamponandole per bene eliminando l’olio in eccesso. A questo punto siamo pronti per ultimare la preparazione delle nostre frittelle di mele. Quando sono ancora calde, cospargetele con una buona dose di zucchero a velo e di cioccolato fondente grattugiato.