Giornata Internazionale del Rock: quattro letture a tema musicale

Si celebra oggi, 13 luglio, la Giornata Internazionale del Rock, arrivata alla sua trentaseiesima edizione. La prima volta, infatti, fu nel lontano 1985, quando, proprio il 13 luglio, si svolte il Live Aid, uno degli eventi musicali più importanti della storia, con due concerti svoltisi in contemporanea al Wembley Stadium di Londra e al J.F. Kennedy Stadium di Philadelphia, in Pennsylvania. Un evento entrato di diritto nella storia del Rock, e non solo, organizzato da Bob Geldof e da Midge Ure, e che ha visto salire sul palco artisti di fama mondiale come Elton John, Freddie Mercury e Brian May, Paul McCartney, David Bowie, gli U2, i Dire Straits, e molti altri.

E, in occasione di questa particolare ricorrenza ecco una selezione di quattro libri che non solo raccontino la storia del Rock, ma anche come questo genere musicale abbia cambiato la Storia, quella con la “S” maiuscola.

 

Rock bazar. Vol. 1: 575 storie rock, di Massimo Cotto, edito da Vololibero.

Di cosa è formato il Rock? Di eccessi, follie, storie vere e leggende che si fondono, facendo perdere il confine tra il reale e il fantastico. Massimo Cotto raccoglie tutte le pazzie dei più grandi artisti della musica Rock e le racconta snocciolando aneddoti inediti, curiosità e storie. 575 storie tratte dal programma Rock Bazar di Virgin Radio, che dà anche il nome al volume, e che abbracciano gli ultimi sessant’anni di storia della musica moderna. Racconti che Cotto ha raccolto in tanti e tanti anni di lavoro, avendo avuto la fortuna di entrare direttamente a contatto con i protagonisti di quegli episodi, che ha sentito narrare dalla voce di chi li ha vissuti realmente. Spesso, però, le vicende hanno assunto i connotati della leggenda: e allora come comprendere cosa sia finzione e cosa sia realtà? “Difficile nel rock distinguere la realtà dall’invenzione” dice lo stesso autore, “ma che importa sapere dove stia realmente la verita?”.

Per acquistare il libro su IBS.it clicca qui.
Per acquistare il libro su laFeltrinelli.it clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio.it clicca qui.

 

La storia del Rock di Enzo Guaitamacchi, edito da Hoepli.

Storia del rock è il primo libro italiano che celebra uno dei generi musicali più influenti del secolo scorso, una delle forme di espressione più rivoluzionarie di sempre e una vera e propria arte che ancora oggi non smette di stupire e affascinare.
Si tratta di un lavoro davvero completo, che coniuga allo stesso tempo analisi e narrazione: il testo non segue un banale ordine cronologico, né si sofferma soltanto sulla biografie e sulle discografie dei grandi del rock, ma approfondisce il genere secondo i luoghi, i tempi e i fenomeni specifici che lo hanno contraddistinto.
Il volume è composto da dodici sezioni, ognuna delle quali è stata intitolata con un brano rappresentativo del tema che si andrà di lì a poco ad affrontare: il lettore viene accompagnato, capitolo dopo capitolo, in un fantastico viaggio attraverso i protagonisti, i luoghi leggendari e gli inconfondibili suoni che hanno fatto appunto la storia del rock.
Il termine rock fa riferimento a una numerosa varietà di sottogeneri musicali che si sono sviluppati a partire dagli anni Cinquanta del Novecento, proprio quelli che l’autore va ad illustrare nelle diverse parti del libro. Si inizia dalle influenze folk, country e blues e dal successo del grande Elvis Presley, fino ad arrivare ai gruppi inglesi che sono entrati nelle top classifiche di tutto il mondo, come i Beatles e i Rolling Stones.
Seguono quindi le sezioni dedicate alla sperimentazione del rock psichedelico degli anni Sessanta e Settanta, al rock progressivo di matrice blues, al glam rock di David Bowie e dei Queen, al rivoluzionario punk rock dei Ramones e dei Clash, alla fragorosa evoluzione heavy metal e infine al pop-rock degli anni Ottanta.

Per acquistare il libro su IBS.it clicca qui.
Per acquistare il libro su laFeltrinelli.it clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio.it clicca qui.

 

1971. L’anno d’oro del Rock di David Hepworth per SUR.

Il 1970, con lo scioglimento ufficiale dei Beatles, segna la conclusione simbolica degli anni Sessanta. Archiviata traumaticamente un’era musicale, se ne apre una interamente nuova, in un misto di aspettative e delusioni, paure e slanci creativi. Il 1971, il primo anno del nuovo e all’apparenza fragile decennio, si dimostrerà tra i più fertili e innovativi di tutta la storia del rock, lasciando un’eredità che dopo quasi mezzo secolo continua a essere fortemente sentita nel panorama musicale contemporaneo. Seguendo un filo cronologico, ma arricchendo la narrazione con libere associazioni, approfondimenti o semplici curiosità, il critico inglese David Hepworth racconta eventi noti e meno noti di un anno irripetibile. La prima visita di David Bowie negli Stati Uniti, da cui scaturirà l’idea di Ziggy Stardust. Le sedute di registrazione agli studi A&M di Hollywood, dove negli stessi giorni vengono incisi “Tapestry” di Carole King e “Blue” di Joni Mitchell, i due capolavori del cantautorato femminile del decennio. La nascita della prima catena di negozi di dischi su scala mondiale, la Tower Records, e quella del primo programma televisivo dedicato alla black music, “Soul Train”. E poi il matrimonio di Mick Jagger, l’infortunio di Frank Zappa, la morte di Jim Morrison. Tra songwriter romantici e rockstar in fuga dal fisco, produttori avventurosi e discografici spregiudicati, ideatori di trasmissioni radiofoniche e inventori di strumenti elettronici, 1971 compone, con rigore e un tocco di nostalgia, una cronistoria inedita dell'”anno d’oro del rock”.

Per acquistare il libro su IBS.it clicca qui.
Per acquistare il libro su laFeltrinelli.it clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio.it clicca qui.

Rock Lit. Musica e letteratura: legami, intrecci visioni di Liborio Conca, edito da Jimenez.

Un libro diverso dallo stereotipo dell’opera di confronto e di raccordo tra due arti, come la musica (e in particolare il rock) e la letteratura: non un lavoro enciclopedico, né tantomeno didascalico, ma un viaggio attraverso luoghi e tempi lontani da noi, e a volte lontani tra loro, alla ricerca di personaggi che sono stati protagonisti indiscussi dei loro rispettivi movimenti, per scoprire i loro lati nascosti e i punti di connessione tra le loro attività. Ed ecco che Rock Lit diventa un passaporto con il quale viaggiare indietro nel tempo fino al periodo d’oro del rock, spaziando tra gli anni Sessanta e gli Novanta del secolo scorso, facendoci accompagnare per mano dall’autore, attraverso un percorso originale, nel quale trovarsi a vivere spazi e atmosfere avvolgenti, che sanno coinvolgere al punto di avere la sensazione di accoccolarcisi dentro. E per capire come musica e letteratura si siano intrecciate tra loro, Liborio Conca ci porta a scoprire gruppi e artisti che hanno fatto la storia del rock, dai Nirvana ai R.E.M., da Frank Zappa a David Bowie, passando per Bob Dylan, e come il loro percorso abbia incontrato quello di grandissimi scrittori come William S. Burroughs, Albert Camus, Flannery O’Connor e molti altri, percorrendo traiettorie che possono, e devono, essere seguite da tutti gli appassionati del genere.

Per acquistare il libro su IBS.it clicca qui.
Per acquistare il libro su laFeltrinelli.it clicca qui.
Per acquistare il libro su Libraccio.it clicca qui.