Il portavoce è in libreria. Il momento di Rocco Casalino

Come un fiume in piena. Ieri sera Rocco Casalino ha accettato l’invito di Lilli Gruber e ha partecipato a Otto e mezzo per presentare il suo libro, ma anche per parlare dei cocci del governo Conte.

Dice che il Premier Draghi “dovrebbe parlare di più, perché il suo silenzio può essere un problema, facendo venire fuori un’immagine litigiosa del governo: ogni forza politica infatti cerca di smarcarsi dagli altri. Se Draghi comunicasse di più, toglierebbe spazio agli altri leader politici“. Ovviamente parla di Conte che “Non sarebbe male se ci fosse un intreccio tra lui e il M5S” E poi il Movimento che “vive un momento molto difficile. Ognuno di noi ha ricevuto tantissimo, adesso è il momento in cui tutti dobbiamo dare una mano. Mi appello alle coscienze di ognuno e dico di non andare via. Anche a Di Battista, che è un amico, chiedo di riflettere“. Last but not least Renzi:Attaccato da lui? Una medaglia al valore. Se avessi ucciso qualcuno venti anni fa avrei già scontato la pena. Ho partecipato venti anni fa al Grande Fratello, pare che sia un marchio indelebile e che io abbia fatto solo quello“.

E poi c’è il libro, disponibile da oggi, che contiene
tante vite vissute, tante esperienze fatte, tanti aneddoti e scoop. In questa autobiografia senza filtri c’è di tutto e molto altro. C’è il Rocco Casalino più privato, quello che si immerge nei ricordi più intimi: l’infanzia dura in Germania, il rapporto con il padre e poi il suo ritorno in Italia. La Puglia dei suoi genitori e della sua tarda adolescenza. Le sue prime passioni, i suoi amori, la sessualità, la militanza politica degli esordi e ciò che lo ha portato a diventare una star del piccolo schermo. Ci sono i tanti incontri della sua vita, il vuoto che ha vissuto, i motivi che hanno portato al suo ingresso in politica. E poi c’è il Rocco Casalino personaggio pubblico. Il rapporto con il potere. Il suo incontro con Grillo e Casaleggio, il ruolo fondamentale nella costruzione di una classe dirigente grillina. Retroscena e rivelazioni puntuali sugli ultimi anni di storia repubblicana. Vezzi e virtù di protagonisti della politica internazionale e politici nostrani sulla cresta dell’onda. Stili e metodi originali e innovativi di gestire la comunicazione di palazzo Chigi. Un ruolo fondamentale, quello del Portavoce, per Giuseppe Conte. Una storia che ne contiene molte. Rocco Casalino è unico, uno dei pochi strateghi nel panorama politico di questi anni.

Se ti interessa questo libro puoi acquistarlo subito su Feltrinelli.it o su Ibs.it