Lo Strega Off è di Valeria Parrella.

Valeria Parrella con ‘Almarina’ (Einaudi) si aggiudica lo Strega OFF 2020, annunciato ieri sera durante ‘La vigilia Stregata’, l’ultimo incontro con la sestina finalista del Premio Strega 2020, presentata da Paolo Di Paolo all’Arena Adriano Studios, a Roma.
Il vincitore sarà proclamato il 2 luglio al Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma.
In ‘Almarina’ la Parrella racconta l’incontro tra due donne di diverse generazioni: una è Elisabetta, professoressa di matematica nel carcere minorile di Nisida, vedova senza figli. L’altra è la sua alunna Almarina, giovane ragazza romena stuprata e malmenata dal padre da cui è fuggita, insieme al fratellino, prostituendosi.

Il voto OFF viene assegnato al libro più votato dal pubblico e da una selezione di riviste letterarie – come Colla, Flanerì, minima&moralia, Sul Romanzo, RVM, Pastrengo, ItaliansBookitBetter, Risme, La Balena Bianca, Via dei Serpenti, Achab, l’inquieto, Altri Animali, Inutile – e sarà conteggiato tra quelli ufficiali del Premio Strega, contribuendo a eleggere il vincitore.

Per raccontare questa bizzarra edizione dello Strega OFF sono stati realizzati anche dei video corali che vedono come protagonisti i 6 finalisti del Premio Strega insieme ai lettori, e Profetica, un podcast presentato da Le Bookoliche e diviso in 6 puntate, una per ogni finalista.

L’urna OFF ha viaggiato dal 17 al 25 giugno tra le librerie indipendenti di Roma, tornando a dar voce al pubblico dei lettori, che ha votato il proprio preferito tra i libri della sestina finalista.