Concorso letterario SUL BORDO – Racconti da una pandemia

LibraccioEditore e l’Associazione Tam-Tam lanciano il concorso letterario che fa bene. 14.400 battute spazi inclusi, è questa la lunghezza massima dei racconti che potranno essere presentati al concorso letterario “SUL BORDO – Racconti da una pandemia” lanciato da LibraccioEditore in collaborazione con l’Associazione Tam Tam.

Un concorso letterario che fa bene perché il ricavato della vendita del libro, che ne scaturirà, sarà devoluto all’Organizzazione non profit Pane Quotidiano, che dal 1898 ha come obiettivo primario quello di assicurare ogni giorno, e gratuitamente, cibo alle fasce più povere della popolazione.

Che tipo di racconti?
Potrà essere un racconto di speranza, allegro e ironico, un memoir dalla quarantena, una breve e malinconica narrazione dall’isolamento o uno spaccato di felicità che squarcia il buio della solitudine.
Non volevamo proporre l’ennesimo libro sul Covid19, – sottolinea Edoardo Scioscia, amministratore del Gruppo Libraccioma nello stesso tempo ci siamo chiesti se le tante voci di un popolo straordinariamente creativo potessero essere sintetizzate in un piccolo volume. Abbiamo considerato diverse ipotesi, scegliendo quella ritenuta più in linea con la storia della nostra piccola casa editrice milanese e del Gruppo del quale fa parte, che ha mosso i suoi primi passi nel capoluogo lombardo. Qui oltre un secolo fa è nata l’associazione Pane Quotidiano, che assicura gratuitamente, ogni giorno, cibo alle fasce più povere della popolazione. Se riusciremo a far conoscere il suo impegno a qualche persona in più che la vorrà sostenere con generosità avremo raggiunto l’obiettivo.”

Tam-Tam da sempre si muove per realizzare progetti di responsabilità sociale che uniscano cultura e operazioni di fund-raising a favore delle non profit. Per farloracconta Alessandro Guerriero, presidente di Tam-Tam – coinvolgiamo artisti, designer, progettisti, scrittori. A volte partiamo da un oggetto che unisce arte e design; altre volte dal progetto di nuovi abiti. Questa volta partiamo da un racconto. Con la speranza che sempre più persone possano aiutare il Pane Quotidiano, così importante per i più disagiati”.

Tutte le opere che arriveranno entro il 21 giugno 2020 saranno sottoposte al giudizio insindacabile della giuria composta da: Francesco Cataluccio (scrittore), Luigi Rossi (per Pane Quotidiano), Giacomo Ghidelli (per Tam-Tam), Luca Di Fulvio (scrittore), Enrico Fovanna (giornalista), Claudio Trementozzi (per LibraccioEditore).

I racconti vincitori saranno pubblicati in un libro edito da LibraccioEditore.

Tutti possono partecipare. I racconti dovranno pervenire rigorosamente in formato “.pdf” entro il 21 giugno 2020 (meglio se prima) per e-mail a: sulbordo@libraccio.it e supportati dal contratto di edizione scaricabile sul sito dei negozi libraccio dove si trova anche il regolamento completo.