Torna Io Scrittore. Scoprite il concorso letterario che parte con un… incipit

L’Italia, si sa, è un paese di santi, navigatori e poeti. Anche gli scrittori di qualità però non mancano. E per quelli alla prima pubblicazione spesso il passaggio più complicato è riuscire a raggiungere un editore serio con il proprio romanzo. Dal 2011 il torneo letterario IoScrittore va alla ricerca di nuovi talenti della narrativa, nascosti dietro il velo della fantasia: li scopre grazie a una formula partecipata innovativa, li valuta e li porta in libreria e in ebook in tutto il mondo. Ormai una tradizione consolidata, il torneo è organizzato dal Gruppo Editoriale Mauri Spagnol (GeMS), a cui fanno capo le case editrici Astoria, Bollati Boringhieri, Chiarelettere, Corbaccio, Garzanti, Guanda, Longanesi, Nord, Ponte alle Grazie, Salani, Tea, Tre60, Vallardi, ed è gratuito. Le iscrizioni per la decima edizione sono aperte fino al 30 aprile.

IoScrittore è un esempio assolutamente unico nel panorama nazionale: per il grande successo ottenuto tra gli aspiranti autori (oltre trentamila manoscritti ricevuti e valutati in dieci anni) e per il sostegno da parte di un gruppo che raccoglie case editrici storiche dell’editoria italiana e che fa della continua ricerca di nuove voci il suo fiore all’occhiello. È infatti il gruppo di editori che ha scoperto per primo in Italia molti talenti in tutto il mondo, da Luis Sepúlveda a J.K. Rowling a Donato Carrisi, Glenn Cooper, Arundhati Roy, Nick Hornby, Marco Buticchi e moltissimi altri. Da IoScrittore sono uscite alcune delle voci più fresche e interessanti della nuova narrativa italiana, tra cui Valentina D’Urbano, Ilaria Tuti, Silvia Celani.

sasasas

«Da sempre diamo estrema importanza al nostro ruolo di talent scout: IoScrittore ci permette di interpretarla in modo innovativo e completamente democratico», dice Stefano Mauri, presidente e amministratore delegato di GeMS. «Tramite il torneo non solo scopriamo nuovi talenti in un bacino immenso di autori che spesso tendono a sfuggire al radar delle case editrici, ma diamo anche loro una possibilità concreta di emergere, grazie alla collaborazione delle case editrici del gruppo. Il tutto, rispettando la missione storica dell’editore: selezionare con cura e portare in libreria ciò che merita davvero di essere pubblicato».

La decima edizione di IoScrittore si svilupperà lungo l’arco del 2020: si parte a fine aprile con la prima deadline, il caricamento degli incipit dei romanzi in gara e si arriva a novembre all’annuncio dei vincitori, nell’ambito di BookCity Milano, in contemporanea con il quindicesimo compleanno di GeMS. Un percorso che sarà accompagnato da iniziative collaterali e contenuti extra, presentati sulla piattaforma online www.ioscrittore.it.

 COME FUNZIONA

IoScrittore è un torneo letterario aperto a tutti gli scrittori emergenti che abbiano un romanzo inedito ed è basato su un meccanismo di valutazione allargata: gli aspiranti autori partecipano nella doppia veste di scrittori e di lettori e sono chiamati a leggere e giudicare le opere degli altri partecipanti. Il torneo è gestito attraverso il sito www.ioscrittore.it, dove ci si può iscrivere e caricare l’incipit del proprio romanzo (con una lunghezza compresa tra i 25.000 e i 50.000 caratteri). La partecipazione a tutto il torneo è interamente gratuita.

La prima fase prevede la valutazione degli incipit attraverso una formula, perfezionata nei primi dieci anni di vita del torneo, che fa sì che ogni autore abbia la garanzia che il suo manoscritto venga letto e giudicato da almeno dieci persone: in questo modo, il torneo offre un percorso di valutazione gratuito a tutti i suoi partecipanti, anche a quelli che non raggiungeranno il traguardo finale e che potranno comunque ricevere consigli utili per migliorare la propria opera.

A questo punto, gli autori delle opere finaliste saranno invitati a caricare il romanzo completo. Il giudizio degli autori/lettori (chi è stato eliminato potrà continuare a partecipare come lettore), combinato con un’attenzione particolare degli editor del Gruppo GeMS, che monitorano le opere in gara, porterà alla selezione delle 10 opere vincitriciche otterranno la pubblicazione in formato ebook e cartaceo con la forma del print on demand con il marchio del torneo. Tra le opere in gara, poi, gli editor delle case editrici del gruppo ne sceglieranno una o più per la pubblicazione su carta da uno degli editori che compongono la galassia GeMS.

Sono previsti anche premi dai partner del torneo per i migliori lettori: un modo per sottolineare l’importanza della fase di valutazione nel processo di selezione e pubblicazione editoriale.

In tutte le fasi del torneo letterario i manoscritti saranno valutati in forma rigorosamente anonima, per evitare qualsiasi influenza esterna sui giudizi.

10 ANNI DI VITA, 133 NUOVE VOCI NARRATIVE PRESENTATE AI LETTORI, 1 MILIONE DI EURO DI ROYALTIES DISTRIBUITE

Il torneo IoScrittore nasce nel 2011 ed è protagonista di una crescita robusta e regolare, conquistando fin da subito gli appassionati di scrittura e di lettura.

I numeri delle prime nove edizioni raccontano di 31.655 iscritti2.827 opere integrali valutate nelle fasi finali dei tornei226.246 giudizi 133 nuovi autori pubblicati, a cui – a conferma della concretezza editoriale del progetto – è stato distribuito circa 1 milione di euro di royalties.
La crescita è stata evidente soprattutto negli ultimi tre anni, in cui si è saliti da una media iscritti di 3.166 a oltre 3.600. L’edizione 2019 ha fatto stabilire un record assoluto, con 4.090 partecipanti.

Ma se i numeri sono importanti, ancora di più lo sono gli autori, i libri, le storie. Dal fertile terreno di IoScrittore sono emerse alcune delle voci più interessanti della nuova narrativa italiana, protagoniste sul mercato nazionale, tradotte all’estero, riconosciute dalla critica e dai premi letterari. Da Valentina D’Urbano, vincitrice della prima edizione con il bestseller Il rumore dei tuoi passi (Longanesi), che in carriera ha ormai superato le 500.000 copie vendute, a Ilaria Tuti, il cui Fiori sopra l’inferno (Longanesi) è stato l’esordio italiano di maggior successo del 2018, con diritti venduti in 25 Paesi; da Silvia Celani, salita alla ribalta nel 2019 con il debutto Ogni piccola cosa interrotta (Garzanti), a Ignazio Tarantino, vincitore Premio Kihlgren opera prima, e molti altri. In una varietà di atmosfere, stili e generi che è l’altra grande ricchezza del torneo: non esiste un orizzonte narrativo prediletto dagli autori, ma si spazia liberamente dal thriller al sentimentale, dal fantasy al romanzo storico.

2020: UN’EDIZIONE SPECIALE
Per la sua decima edizione, IoScrittore conferma tempi e meccanismi ormai consolidati, aggiungendo diverse iniziative speciali. La scadenza per l’iscrizione e il caricamento su www.ioscrittore.it degli incipit è fissata al 30 aprile; la prima fase si concluderà il 4 giugno, e le 300 opere che passano alla seconda fase verranno annunciate entro il 21 giugno. L’annuncio delle 10 opere vincitrici avverrà invece a novembre, nell’ambito della nona edizione di BookCity Milano (11-15 novembre 2020).

In collaborazione con i suoi storici partner (Circolo dei Lettori, ibs.it, il Libraccio, illibraio.it, Ubik), altri appuntamenti e premi si aggiungeranno nel corso dell’anno, accompagnando il cammino del torneo. Per celebrare la ricorrenza della decima edizione e offrire ai partecipanti uno strumento in più per affinare i propri romanzi, sul sito www.ioscrittore.it saranno pubblicate dieci interviste ad altrettanti autori, che andranno ad arricchire la sezione dei consigli degli scrittori e degli editori. Le pubblicazioni avranno una cadenza mensile: la prima intervista a Fabiano Massimi, autore de L’angelo di Monaco (Longanesi), è stata pubblicata il 28 febbraio. Sempre sul sito, e sui principali store on line, sono disponibili due ebook gratuiti ricchi di consigli per scrivere e pubblicare un romanzo.

«IoScrittore non è un semplice contest online, il nostro scopo non è creare traffico. Il nostro scopo è cercare persone che amano i libri e vogliono confrontarsi. È basato sulla scrittura, la lettura e la valutazione: tre passaggi insostituibili nel processo che porta alla nascita di un libro», dice Stefano Mauri. «Nell’era dei meme che svaniscono dopo pochi istanti, noi cerchiamo romanzi e autori destinati a durare. E lo facciamo mettendo in equilibrio le potenzialità tecnologiche delle reti, la passione per la narrativa degli autori e lettori italiani e la garanzia di competenza e affidabilità di una realtà come GeMS. Per accompagnare la decima edizione del torneo, che coincide con il quindicesimo compleanno del nostro gruppo, abbiamo scelto una grafica in cui nuovi mondi escono dalle pagine di un libro. Sono gli universi di fantasia che si nascondono nella creatività degli autori del futuro, in tutta Italia, dalla grande metropoli al piccolo paesino di provincia, dalle montagne alle isole: anche quest’anno non vediamo l’ora di scoprirli».