Coronavirus: la RAI cambia i palinsesti per gli studenti.

Fonte: Giornale di Brescia

Da lunedì 9 marzo su Rai2 alle 7.30 e su Rai Yoyo alle 16.20 torna «L’Albero Azzurro», programma storico, realizzato negli studi Rai di Torino, che festeggia 30 anni con una nuova edizione proposta in occasione dell’apertura su Rai2 della nuova fascia mattutina dedicata ai bambini, in questi giorni a casa per la chiusura delle scuole: andrà in onda alle 7.30 su Rai2 e alle 16.20 su Rai Yoyo. Si inizia alle 7 con la seconda stagione di «44 Gatti», poi tocca alle serie animata «Leo da Vinci» e ai cartoni per i più piccoli «I quaderni della natura di Lulù Brum Brum» e «Cuccioli». Nel weekend dalle 7 alle 8.50 il burattino più famoso del mondo: Pinocchio e ancora le avventure di Giuseppe e Salvatore con Padre Pino Puglisi in «La missione di 3P» e il film d’animazione dedicato agli eroi civili della contro la mafia, Falcone e Borsellino: «Giovanni e Paolo – Il mistero dei pupi».

Da lunedì al venerdì Rai2 pensa ai teenager con un ciclo di TV movie: «I fantastici 5 – La valle dei dinosauri»; «Il castello di Schreckenstein», «Wendy un cavallo per amico»; «Wendy 2 – Amici per sempre»; «Conni e Co».

Anche la terza rete amplia gli spazi dedicati a docenti e ragazzi, a cominciare da sabato alle 20.20 con «Le parole della settimana» con Dacia Maraini pronta a indicare le migliori letture per gli adolescenti. In prima serata con «Sapiens» viaggio nella Big History: dal Big Bang alla nascita delle grandi civiltà. Domenica pomeriggio Kilimangiaro ospita il giovane astrofisico Luca Perri, volto celebre di Rai Scuola, accompagnerà il pubblico in un appassionante viaggio nei più famosi film di fantascienza, tra fake news e trovate visionarie. Da lunedì poi, «Agorà» proporrà appuntamenti quotidiani tematici. Poi a lezione di salute, con «Tutta Salute» che spiegherà ai giovani l’importanza della prevenzione. Nel primo pomeriggio «Geo» dedicherà un’ora a insegnanti e studenti.

Punta su arti e storia Rai Cultura con una offerta accattivante per contribuire alla diffusione del sapere e offrire strumenti utili a insegnanti e studenti. Musica lirica, sinfonica e spettacoli teatrali a portata di telecomando, il Servizio Pubblico con Rai5 corre in soccorso di uno dei settori più colpiti in questo momento. Per gli appassionati di Performing Arts, il giovedì alle 21.15 il debutto del Maestro Daniele Gatti alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai con la Nona sinfonia di Mahler, il 12 marzo, e poi il balletto Carmen e l’opera la Cavalleria Rusticana, la rappresentazione dello scorso anno a Matera. Il sabato, alle 19.15, poi Sabato classica, con concerti sinfonici e da camera tratti dal grande patrimonio delle Teche Rai e, inoltre, una finestra sulla musica colta contemporanea: compositori, opere sperimentali, balletti d’avanguardia. Per il Teatro, il sabato in prima serata cinque appuntamenti, fino al 4 aprile, dedicati alla comicità di Vincenzo Salemme. E ancora lo spazio Stardust Memories, alle 16.30 del sabato, con la rivisitazione dei grandi classici del teatro Rai. Ricca anche la proposta per l’Arte, nell’ambito della quale il 20 marzo in prima serata sarà proposto per Art Night il doc Raffaello. Il mito e la modernità, a 500 anni dalla morte. Non mancheranno jazz, rock e pop con Ghiaccio Bollente e Music Icons. E poi il doc «Quando mi prende una canzone» per festeggiare il compleanno della grande Mina il 25 marzo in prima serata, e ancora grandi nomi dai Led Zeppelin a Dylan.

A completare l’offerta di Rai5, i grandi documentari internazionali di natura, terra e paesaggi umani in prime time la domenica e tutti i giorni dalle ore 14. Dal 9 marzo si trasforma anche il palinsesto di Rai Storia: dal lunedì al venerdì alle 15 arriva «Viva la Storia»: 24 puntate costruite con e per gli studenti, con l’aiuto di storici ed esperti: dall’alimentazione all’istruzione, dai modi di governare a quelli di studiare, dai mezzi di trasporto alla medicina, dalla moda all’ingegneria, dalla comunicazione all’arte. Alle 15.30 si proseguirà con programmi che coprono il periodo che va dall’Antichità all’Età Moderna: dai documentari di a.C.d.C., introdotti dal prof. Alessandro Barbero. Alle 16.30 obiettivo sui grandi conflitti del XX secolo. A chiudere la programmazione quotidiana della fascia pensata per gli studenti, alle 17.30, una serie dedicata al Secondo Novecento del nostro Paese.

Sul portale di Rai Cultura, inoltre, sono presenti tutte le produzioni di Rai Storia, arricchite da contenuti extra, webdoc, mappe interattive e geolocalizzate, fruibili all’interno dello spazio dedicato alla Storia visibile all’indirizzo http://www.raicultura.it/storia/ e uno spazio con l’offerta specifica per docenti e studenti, catalogato in ordine cronologico all’indirizzo http://www.raicultura.it/speciali/scuola2020/.

In tandem con Rai Scuola, Rai Cultura propone nuove iniziative per la didattica: dieci puntate di «Scuola casa» – dal 9 marzo online all’interno della nuova sezione Scuola2020 (www.raicultura.it/speciali/scuola2020). Rafforzati i contenuti più adatti all’uso nell’ambito dell’insegnamento a distanza. In vista della Maturità 2020, poi, è stata avviata la realizzazione di una serie di lezioni pensate specificamente per aiutare lo studio in vista dell’esame. Aumenta lo spazio dedicato alle materie scientifiche, con approfondimenti su Chimica, Biologia, Geofisica, Astrofisica, Innovazione scientifica e tecnologica. Gli spettatori potranno seguire programmi come «Newton», «Lezioni di Coding» e «I Lincei per il Clima». E non mancano programmi in lingua inglese. Tra le altre materia, Storia, Letteratura Italiana, Filosofia, e Storia dell’Arte con il meglio di «Italia, viaggio nella bellezza» realizzato in collaborazione con il Mibact e «Lezioni di storia dell’arte» di Claudio Strinati.