Nellie Bly: un fumetto di emancipazione e giornalismo

Per definire Nellie Bly, il primo fumetto della collana Ariel (interamente dedicata al mondo femminile) diretta da Simona Binni per Tunué, basti sapere che la prefazione è stata firmata da David Randall, uno dei più grandi reporter del nostro tempo e padre putativo del giornalismo contemporaneo.
Randall scrive che: nessuna ragazza all’inizio della sua carriera potrebbe avere un modello migliore di questa giornalista nata ben 150 anni fa. 

nellie-bly-fumetto-tunue-img-2

Luciana Cimino (sceneggiatrice) e Sergio Algozzino (ai disegni) nel loro libro appena pubblicato dalla casa editrice di Latina, raccontano la vita incredibile di Nellie Bly, una donna che decise – nella seconda metà dell’Ottocento – che non era giusto sottostare alle rigide imposizioni sociali scritte dagli uomini e lottò per ottenere pari opportunità, ritagliandosi un ruolo molto importante nel giornalismo del suo tempo.

Scrisse per importanti testate, firmò dei reportage che ancora oggi lascerebbero l’opinione pubblica esterrefatta (si fece rinchiudere per dieci giorni in un centro di malattie mentali di New York e denunciò soprusi e abusi) e si impose come una delle più rinomate firme del New York World, il quotidiano di Joseph Pulitzer (non uno qualunque) pubblicato tra il 1860 e la prima metà del Novecento 

Donna piena di interessi e mai arrendevole Nellie Bly fu molto di più di una semplice giornalista. Fu una viaggiatrice, una imprenditrice e una reporter sotto copertura.
Più di ogni altra cosa, però, Nellie Bly fu un esempio.
Fu la stella polare dell’emancipazione femminile da seguire e da non mollare mai.
Nellie Bly è un libro che si presta a tanti differenti piani di lettura, spaziando tra la storia del giornalismo a quella del femminismo.
Noi ci limitiamo a dire che si tratta di una bella storia e che le storie belle meritano di essere lette, raccontate, tramandate.
Oggi come non mai è fortissimo il bisogno di sapere e di far sapere chi era Nellie Bly. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...