QUARANTENA? PRENDIAMOLA CON FILOSOFIA.

Domani si terrà PRENDIAMOLA CON FILOSOFIA, una staffetta in streaming che vedrà alternarsi alcuni dei nomi più importanti del panorama filosofico e culturale italiano. Si parlerà di solidarietà, educazione civica, sentimentale e digitale in un momento particolare come quello che il Coronavirus ci sta facendo affrontare.

Ideata dal progetto filosofico Tlon – condotto da Maura Gancitano e Andrea Colamedici – e dall’agenzia Piano B, la giornata, che inizierà alle ore 10 e si concluderà alle 24, verrà trasmessa in diretta streaming su http://www.PrendiamolaConFilosofia.it.

Nessuno di noi ha mai vissuto un tempo come quello che il COVID-19 ci sta facendo conoscere, allo stesso tempo abbiamo riscoperto un sentimento di comunità che si era sbiadito. Tlon e Piano B hanno ideato l’evento online per condividere attività filosofiche, creare comunità e mostrare come la filosofia possa essere un importante strumento di elaborazione in un momento di disagio come questo.

Quali obiettivi?
Filosofeggiare per eliminare la rabbia e non abbandonarsi alla sfiducia. L’obiettivo è quello di creare una comunità inclusiva – virtuale e insieme reale – capace di arginare il più possibile la paura e il dolore per trasformarli in entusiasmo e intelligenza condivisi. L’incontro tra gli ospiti e il pubblico saranno, grazie alla dimensione digitale, ancora più stretti: chiunque vorrà potrà condividere i contenuti e aprire un proprio tavolo di discussione.

Il programma 
Da Umberto Galimberti – che terrà una lectio – a Marco Montemagno, da Paola Maugeri a Laura Campanello, sono tantissimi gli ospiti che interverranno nel corso della giornata. Gli interventi saranno intervallati da quattro concerti “filosofici” che vedranno protagonisti i cantanti Giovanni Truppi, La Rappresentante di Lista, AbaChiara e Vasco Brondi.
Apriranno le danze della giornata Andrea Colamedici e Maura Gancitano che ci racconteranno perché – dopo il successo della Festa della Filosofia, tenutasi lo scorso gennaio presso la Triennale di Milano – hanno pensato ideare con Piano B una “festa online”.
Luca Mazzucchelli e Laura Campanello interverranno sull’importanza di prendersi cura della sfera emotiva e psichica in situazioni di emergenza sanitaria. Su questi temi interverranno anche Luigi D’Elia, Marco Filoni e Beatrice Mautino. Con Paola Maugeri esploreremo il nostro essere umani. Indagheremo il futuro, anche quello lavorativo, con Marco Montemagno, Donata Columbro e Daniele Di Fausto. Con Sofia Viscardi, Franco Bolelli e Raffaele Alberto Ventura cercheremo un dialogo tra generazioni per immaginare nuove direzioni. Divulgazione scientifica e presenza online in tempo di crisi: ne parleremo con Barbascura X, Florencia Di Stefano e Roberto Cighetti. Cercheremo la filosofia nelle serie tv con Marina Pierri, Lucrezia Ercoli e Tommaso Ariemma. Parleremo di intrattenimento con Matteo Caccia, Pablo Trincia e Francesco Bono. Educazione civica, digitale, emozionale saranno al centro della diretta di Vera Gheno, Sumaya Abdel Qader e Pietro Del Soldà. Di filosofia e felicità dialogheranno invece lIaria Gaspari, Simone Regazzoni, Paolo Mai e Emanuele Coccia. Con Esperance Ripanti, Irene Facheris, Jonathan Bazzi e Lorenzo Gasparrini vedremo come gestire gli ostacoli. A chiusura della giornata Francesca Cavallo ci darà la buonanotte con storie filosofiche.

Il progetto mi piace perché credo che dall’accostamento o intreccio di cose – in questo caso, voci – diverse vengano fuori sempre delle sorprese, degli ‘enti di tipo nuovo’. Sono un amante delle intersezione e delle polifonie.
Inoltre credo molto nel ruolo pratico di creativi e intellettuali: le discipline teoriche e le arti aiutano a illuminare la vita attiva, specie quando le cose si mettono male. Aiutano a non smettere di immaginare possibilità altre, diverse, e quindi di sperare.

Ha dichiarato lo scrittore Jonathan Bazzi fresco dell’ingresso nella dozzina del Premio Strega. Altrettanto entusiasta l’adesione della scrittrice Ilaria Gaspari reduce dall’incredibile successo registrato nell’ultimo anno dal suo Lezioni di felicità – Esercizi filosofici per il buon uso della vita (Einaudi):

Sabato sarà il primo giorno di primavera, il primo sabato di primavera, e per la prima (e speriamo ultima) volta passeremo il nostro primo giorno di primavera in clausura. Questa festa, credo, potrà avere un ruolo davvero importante nel ricordarci come, anche nella rinuncia – rinuncia a uscire, alla nostra normalità – possiamo trovare un’occasione di rinascita, una prospettiva diversa da cui guardare le cose; un modo nuovo per stare insieme e prenderci cura di noi e degli altri. Che è, in fondo, una delle missioni più importanti della filosofia.

Prendiamola con filosofia non è solo un modo di dire, vogliamo riempire quel metro di distanza con tutte le parole e le idee di persone che hanno fatto dell’etica, del corpo, dell’amore e della comunità, la prassi e il centro della loro speculazione filosofica. Vogliamo pensare quello che stiamo vivendo in modo critico e costruttivo per ripensare noi stessi e la nostra società.

Appuntamento a sabato 21 marzo, direttamente da casa vostra. Con filosofia.