Gli Urania di Aprile: tre volumi in uscita questo mese

urania

Saranno tre i volumi disponibili in edicola questo mese per gli appassionati di fantascienza e per i collezionisti della collana Urania.

Nella serie ammiraglia arriva Balzo nell’altrove di James Gunn.

Non detestate quando vi capita di risvegliarvi all’altro estremo della galassia con tutte le cellule rimpiazzate?
È quello che succede a Riley dopo aver adoperato la Macchina della Trascendenza, un congegno alieno capace di distruggere la materia e ricrearla in un altro punto dello spazio, in versione migliorata.
Un effetto secondario del macchinario, infatti, è quello di eliminare le imperfezioni, e nel momento in cui Asha e Riley, protagonisti della saga, vi entrano dentro, ne escono dotati di nuovi straordinari poteri.
Peccato però che Asha sia finita da tutt’altra parte del cosmo rispetto a Riley. I due sono stati catapultati su pianeti alieni diversi in cui dovranno affrontare ciascuno le proprie sfide. Riusciranno a ritrovarsi e a cambiare insieme il destino dell’intera galassia?

 

Nella collana Urania Collezione ecco Esperimento dosadi di Frank Herbert.

Esperimento Dosadi, pubblicato la prima volta nel 1977, ci porta al cuore della fantascienza spaziale classica: in questo universo creato dal genio di Frank Herbert, l’uomo è solo una delle tante razze della Consenzienza, e i viaggi interstellari sono consentiti dalle stelle stesse, rivelatesi esseri intelligenti ed empatici, chiamati Calebani.
La civiltà aliena dei Gowachin, rispetto a quella degli umani e alle altre della galassia, è molto particolare, perché vive in un perenne stato di paranoia e di sfiducia nei confronti dell’altro, del diverso, dell’alieno, appunto. La massima espressione della loro società, quindi è l’arena legale, nel senso che i loro tribunali sono letteralmente trasformati in una sorta di Colosseo dove chiunque può essere sottoposto alla pena capitale, giudici e avvocati difensori compresi.
In questo contesto, sul remoto pianeta Dosadi è stato messo in moto da entità misteriose “il più grande esperimento psicologico mai compiuto su esseri senzienti”, isolando dietro un’impenetrabile barriera, che oscura persino il sole e le altre stelle, il Muro di Dio. Umani e Gowachin sono costretti a convivere in condizioni terribili, fatte di fame e violenza, in una singola città fortificata e sovraffollata costruita nel bel mezzo di un pianeta velenoso e quasi del tutto inabitabile. E come se non bastasse, sono del tutto all’oscuro che esistano altri mondi e altri modi di vivere a parte il loro…
Il sabotatore straordinario Jori X. McLie (un umano che ha ottenuto il risultato eccezionale di diventare un avvocato nel sistema legale Gowachin) viene inviato dalla Consenzienza degli esseri viventi su Dosadi per scoprire il mistero del pianeta, prima che si prenda il provvedimento estremo di eliminare l’intero pianeta con tutti i suoi abitanti.
Ma gli abitanti di Dosadi, pur essendo isolati da tutti, hanno sviluppato qualcosa che non è mai esistito prima nel cosmo, e una donna spietata ha tutta l’intenzione di servirsene, insieme a McLie, per superare il Muro di Dio.

 

Per Urania Jumbo c’è Le cronache di Medusa di Alastair Reynolds e Stephen Baxter.

Anno 2099. Howard Falcon è un pilota spaziale dal passato burrascoso.
Precipitato con il proprio dirigibile in un orrendo incidente occorso molti anni prima, Howard è stato strappato dalla morte grazie a tecniche di chirurgia sperimentale che ne hanno fatto un cyborg.
Come primo e unico immortale, metà uomo e metà macchina, Falcon è destinato a grandi cose, dalle più pericolose esplorazioni spaziali a contatto con creature aliene, come le gigantesche “meduse” presenti nell’atmosfera di Giove, e con i robot, di cui la civiltà umana si avvale sempre di più e la cui coscienza si sta risvegliando…
Giove esercita un fascino potente su Falcon, che tra un viaggio nel Sistema Solare e l’altro si rivelerà un punto di incontro prezioso nell’imminente conflitto tra uomo e macchina.
“Le cronache di Medusa” (The Medusa Chronicles, 2016), è il seguito del celebre racconto di Clarke A Meeting with Medusa del 1971, un’avventura spaziale erede della Golden Age della fantascienza.